Microsoft salta nel social VR acquisendo AltspaceVR

0

Altspace è un social network all’avanguardia, disponibile su tutti i principali visori VR come anche sugli schermi tradizionali. Ha permesso alle persone di incontrarsi in un mondo virtuale, giocare, partecipare ad eventi, spettacoli e altre attività. Per lanciarsi la società ha speso una grande quantità di denaro, tanto che negli ultimi mesi è stata prossima alla bancarotta e successiva chiusura, già annunciata, del servizio. Considerato l’ottimo prodotto molti non sono rimasti indifferenti alla sua sorte, persino Palmer Luckey, ex fondatore di Oculus, si era chiesto con un tweet se si sarebbe dovuto interessare personalmente alla questione

Il salvataggio è invece avvenuto, ma da parte di Microsoft.

Secondo Microsoft,”AltspaceVR rimarrà AltspaceVR. Microsoft è più interessata a preservare l’attuale comunità che utilizza AltspaceVR per connettersi e interagire con vecchi e nuovi amici. Questi primi mesi si concentreranno sulla promozione della nostra comunità e sulla garanzia che AltspaceVR rimanga un luogo accogliente e vibrante per restare nella realtà virtuale“.

Anche se questo potrebbe rappresentare la realtà iniziale, è facile immaginare Microsoft impegnata ad integrare negli ambienti virtuali i suoi servizi, come per esempio Skype. Del resto i concorrenti si sono già mossi in questa direzione, Spaces di Facebook permette di chiamare persone tramite Facebook Messenger e tenere conferenze nel mondo virtuale.

Se poi Xbox finirà per supportare la VR, è ipotizzabile un’integrazione con il ricco mondo social di Xbox Live.

Comunque andrà, un pioniere del mondo social nella realtà virtuale è stato messo al sicuro, e questo è bene.