Pimax, il produttore cinese di visori VR noto per la loro recente campagna da record su Kickstarter per il visore “8K”, ha annunciato oggi che il rilascio della prima versione denominata M1 subirà un ritardo a causa di una modifica nella progettazione delle lenti.

Secondo quanto riportato nel forum ufficiale della società, con l’ultimo prototipo avrebbero risolto tutti i problemi riscontrati nella quinta versione del prototipo, quella presentata al CES 2018 e che aveva ricevuto più di una critica, ma lo sviluppo delle nuove lenti richiede ulteriori fasi di verifica.

“abbiamo modificato la geometria delle lenti tre volte”, scrive Pimax, “Ogni regolazione richiede un nuovo tool di produzione, che costa ogni volta dai 50.000 ai 100.000 dollari oltre a qualche settimana di attesa, ma crediamo che i miglioramenti nella qualità visiva valgano il costo”

Il fornitore delle lenti ha programmato la nuova consegna per i primi di Maggio, cosa che dovrebbe finalmente permettere a Pimax di spedire la versione M1 di pre-produzione ad un gruppo di beta tester selezionati. I tester, oltre che sostenitori di Kickstarter, dovranno essere anche membri fidati della community VR, recensori, professionisti, o entrambi.

“La buona notizia è che tutti i componenti per il visore M1 ora sono disponibili in fabbrica, questo significa che abbiamo un maggiore controllo sulla timeline”

Lo scopo della versione M1 è verificare se la versione di pre-produzione ha una qualità sufficiente per essere spedita a tutti i sostenitori di Kickstarter, solo dopo che questa sarà giunta a termine si saprà una data esatta in cui inizieranno le spedizioni vere e proprie.