È sempre un giorno triste quando un progetto Kickstarter di successo deve chiudere per l’incapacità o l’impossibilità di diventare profittevole. Questo è ciò che è accaduto al team Hardlight VR nel mese di settembre, con i fondatori che hanno rilasciato una dichiarazione che notificava ai finanziatori che l’azienda stava chiudendo per mancanza di fondi. Recentemente il team ha aggiornato la pagina Kickstarter rivelando che l’intero progetto Hardlight VR sarebbe stato reso open source.

Che cosa significa questo per i clienti? Non molto in realtà, l’azienda è ancora chiusa. Ma per quelle anime creative là fuori che amano armeggiare con la tecnologia nei loro garage, significa avere a disposizione tutto quello che serve per costruire, e persino migliorare, la propria tutta aptica per la Realtà Virtuale.

Ecco cosa scrive il team di Hardlight:

Abbiamo reso disponibile l’intero progetto Hardlight con la permissiva licenza del MIT. Questo include:

  • Il nostro SDK e il servizio di Windows
  • I nostri plugin per Unity, Unreal e C/C++
  • L’Hardlight Engine, usato per tradurre i dati del motore di gioco in eventi aptici.
  • Applicazioni autonome come Haptic Explorer (utilizzato per la progettazione di sequenze aptiche) e lo strumento Hardlight Diagnostics (utilizzato per il debug delle periferiche aptiche).
  • Diversi progetti dimostrativi di Unity, incluso il nostro prototipo di motion tracking.
  • Tutti i materiali plastici, cavi, elettronica e firmware utilizzati nella tuta Hardlight.
  • Accessori come il modulo wireless e l’accessorio per installare un PC a zaino

Tutto quello che bisogna fare è andare alla pagina GitHub di HardlightVR e scaricare i file necessari.

Hardlight VR ha iniziato la sua campagna di finanziamento all’inizio del 2017, raccogliendo 147.574 dollari e raggiungendo facilmente il suo obiettivo iniziale di 80.000 dollari. Durante la campagna, l’Hardlight Suit era disponibile per 499 dollari come offerta early bird e successivamente 549 dollari. Una volta terminato il Kickstarter, il prezzo normale per l’Hardlight Suit è diventato di 630 dollari per i consumatori e 1100 dollari per gli utenti commerciali. Questo prezzo è poi sceso nel gennaio 2018, con la tuta Hardlight Suit venduta per 299 dollari. Tutto sembrava andare bene, creando anche partnership con artisti del calibro di Vertigo Games e Source Team per supportare rispettivamente Arizona Sunshine e Half-Life 2 VR. Poi però la realtà di un mercato hardware ancora piccolo e poco profittevole ha nuovamente bussato alla porta.