Durante l’Oculus Connect 4, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha svelato oggi una nuova esperienza VR in sviluppo denominata Oculus Venues, descritta come un modo per vedere dal vivo sport, concerti e altri eventi live in VR con amici e sconosciuti.

Il discorso di apertura di Zuckerberg ha rafforzato la sua opinione sulla capacità della VR di “creare opportunità per tutti” e il suo nuovo obiettivo a lungo termine, annunciato di recente, di far entrare nella VR un miliardo di persone (su una tempistica non specificata). Il costo di ingresso è un ostacolo importante, che si sta affrontando con i tagli di prezzo per l’hardware esistente e il basso costo dei visori standalone in arrivo il prossimo anno, ma Facebook continua anche a concentrarsi sul miglioramento dell’esperienza social in VR.

Uno dei loro nuovi progetti social VR, che uscirà il prossimo anno, è Oculus Venues, un modo di vedere eventi live in VR con più partecipanti virtuali. “Venues permette di assistere a concerti e sport dal vivo, come anche a prime di film e spettacoli televisivi in tutto il mondo con i vostri amici e con migliaia di altre persone contemporaneamente“, ha dichiarato Zuckerberg dal palco. “È un altro esempio di come la VR ci avvicini in modi che potrebbero non essere possibili nel mondo fisico“.

Sul blog Oculus l’azienda ha specificato che “fino a 1.000 possono godere della visualizzazione simultanea“. Il brevissimo filmato mostrato durante il keynote sembrava mostrare un concerto dal vivo catturato con una telecamera VR a 360°, passando poi ad una versione piatta del concerto di fronte a tanti avatar virtuali che guardavano lo spettacolo in un’arena. Nei prossimi mesi Oculus rivelerà più informazioni riguardo a questo progetto.