Alcuni tra i più famosi giochi VR stanno per arrivare sul Windows Store di Windows 10, pronti per essere giocati con i nuovi visori VR di Windows 10.

Già era noto, per non dire scontato, che le IP (proprietà intellettuali) più famose di Microsfot, come Halo e Minecraft, sarebbero arrivate sulla piattaforma Mixed Reality di Microsoft, ora però impariamo che anche titoli come Arizona Sunshine, Rec Room, e Superhot VR sono in arrivo e saranno compatibili con i nuovi visori VR realizzati da partner come Dell, Acer e HP.

Microsoft ha in buona parte confermato un’indiscrezione uscita nelle ultime ore, l’immagine introduttiva di questo articolo rappresenta solo il primo gruppo di contenuti che arriverà nel prossimo futuro sui visori Mixed Reality di Microsoft.

Alcuni di questi sono tra i migliori titoli VR usciti ad oggi, Arizona Sunshine ha vinto il premio “Game of The Year 2016” e ha generato oltre 1 milione di dollari di entrate (poco per un titolo AAA, ma tantissimo per un titolo VR che gode di una platea molto ridotta). Superhot VR è un altro titolo che è stato acclamato dalla critica, idem il social game VR Rec Room.

Anche se è normale aspettarsi che questi titoli saranno identici a quelli disponibili su Oculus Rift, HTC Vive e PSVR, dovranno essere adattati per utilizzare un tracciamento posizionale differente, che nei visori Microsoft utilizza sensori sul casco e non esterni come per le altre soluzioni VR. Dovranno inoltre prevedere i nuovi controller Microsoft con sei gradi di libertà (6DOF), rivelati all’inizio di quest’anno. Siamo tutti ovviamente molto curiosi di vedere se la tecnologia di tracciamento realizzata da Microsoft fornirà un’esperienza solida come sulle altre piattaforme, o anche solo se ci andrà abbastanza vicino, dato che è un sistema molto più semplice ed economico, che non ha bisogno di una stanza dedicata e che quindi potrebbe godere di maggiore diffusione.

Sempre guardando l’elenco sopra c’è molto altro materiale per cui essere eccitati: Ark Park, Esper, I Expect You To Die, Space Pirate Trainer sono solo alcuni dei nomi che ogni appassionato di VR riconoscerà sicuramente. Ci sono anche i loghi di applicazioni e aziende che non si occupano di videogiochi, come il team di animazione VR Baobab Studios, esperti di video a 360° come Jaunt e NextVR, o produttori di esperienze come Wevr.

È sicuramente un buon inizio per la piattaforma VR di Windows 10, che si aggiunge alla notizia del prossimo supporto a SteamVR, in grado di espandere, potenzialmente, la lista a centinaia di titoli.