Intel annuncia il mini PC NUC compatibile con la VR

Nell’ambito della nuova collaborazione tra Intel e AMD, l’ultimo modello di PC dal ridotto fattore di forma della linea NUC di Intel possiede una CPU Intel Core i7-8809G combinata con una GPU AMD Radeon RX Vega M GH. Il modello NUC8i7i7HVK, con il suo volume di soli 1,2 litri, è descritto come il più piccolo sistema adatto alla VR mai realizzato.

Tactical Haptics, il controller aptico riconfigurabile

Dotati di agganci meccanici che permettono di ricombinare i controller per simulare al meglio un gamepad piuttosto che un volante o una mitragliatrice, i nuovi prototipi di Tactical Haptics sono un’evoluzione dei controller dell’azienda già utilizzati al Los Angeles IMAX VR Centre. Sono caratterizzati dalla tecnologia Reactive Grip, in graodo di generare “illusioni tattili”, come le forze elastiche o di inerzia.

Immersive Video di NextVR si aggiorna

Gli specialisti di eventi in diretta NextVR hanno annunciato tre importanti innovazioni tecnologiche alla loro piattaforma, che saranno disponibili durante quest’anno. Contenuti con movimenti a 6 gradi di libertà, maggiore risoluzione in uscita, supporto per la Realtà Aumentata. Creare video in VR in cui siamo liberi di muoverci al suo interno è una grossa sfida e NextVR è uno dei primi attori che si propone di affrontarla.

TPCast migliora la sua soluzione Wireless per Oculus e Vive con TPCast Plus

Annunciata per la prima metà del 2018, la nuova suite di prodotti Wireless TPCast Plus continua il suo obbiettivo di liberarci dai cavi nei visori VR per PC. Il nuovo sistema parte dalle lacune dell’originale TPCast per migliorarne sia l’hardware che il software. TPCast afferma di aver migliorato il supporto per i microfoni, di avere incrementato la stabilità e ridotto le interferenze, oltre ad un processo di configurazione semplificato.

HTC rivela Vive Pro, un upgrade ad alta risoluzione per l’attuale HTC Vive

Quasi a sorpresa è stato presentato al CES 2018 il nuovo Vive Pro, che migliora il Vive standard in diversi settori. Due nuovi pannelli OLED 1440×1600 per occhio aumentano del 78% il numero di pixel a disposizione. La stessa risoluzione (e lo stesso display) già vista sul Samsung Odyssey. L’imbragatura è stata molto migliorata, con una distribuzione ottimale dei pesi e cuffie integrate (non rimovibili) di maggiore qualità. La telecamera frontale già presente nel Vive raddoppia, il connettore HDMI lascia il posto ad un Display Port. Vive Pro supporta l’imminente sistema di Tracking 2.0 di SteamVR, più preciso e in grado di tracciare ambienti ancora più grandi, ma può lavorare anche con gli attuali controller e stazioni base, così da poter essere proposto e venduto come “upgrade” a chi possiede già l’attuale Vive. Nulla è stato rivelato fino ad ora riguardo al prezzo.

Un Oculus Go prodotto e marcato da Xiaomi è in arrivo sul mercato cinese

Il gigante dell’elettronica cinese Xiaomi ha confermato che produrrà una versione di Oculus Go specifica per il mercato cinese, che si chiamerà “Xiaomi Mi VR Standalone”. L’azienda è in partnership con Oculus, il quale si appresta a lanciare il visore VR standalone Oculus Go da 200 dollari in tutto il resto del mondo. Il prodotto cinese si appoggerà per i contenuti ad uno store gestito direttamente da Xiaomi