Virtuix Omni One: la treadmill diventa consumer

0

Tra i pioneri delle pedane (treadmill) omnidirezionali per la Realtà Virtuale (VR), Virtuix è certamente tra i più conosciuti, e la sua Omni Pro è oggi installata in centinaia di locali commerciali in tutto il mondo. L’azienda ora prova ad entrare nel mercato consumer con un dispositivo più piccolo, più leggero, più snello, la Omni One.

Come ogni treadmill omnidirezionale progettata per le esperienze ludiche, la Omni One mira ad offrire ai giocatori il massimo senso di libertà in VR, dove non poter camminare o correre è sempre stata una delle mancanze più sentite. La mancanza di una conferma sensoriale da parte delle gambe quando ci muoviamo negli ambienti virtuali usando uno stick è anche una delle principali cause di nausea da VR (motion sickness).

Il nuovo design supera il sistema di aggancio a ciambella della Omni Pro, sostituendolo con un braccio regolabile, soluzione in realtà già vista nella concorrente KatWalk Mini, che si fissa alla schiena del giocatore tramite una giacca senza maniche. Il braccio è in grado di ruotare attorno alla piattaforma circolare di 120cm di diametro, così che il giocatore possa muoversi liberamente.

Attesa per il 2021, la Omni One sarà disponibile in due versioni. Per 1995 Dollari (o 55 dollari al mese) è possibile ottenere un sistema di intrattenimento completo che include la treadmill, un visore VR standalone, al momento non è noto quale, e il software operativo. Per chi invece già possiede un visore VR ci sarà la versione “Dev Kit” a 995 dollari. Omni One avrà anche uno suo store dedicato, con 30 titoli disponibili al lancio.

In vista del lancio Virtuix ha anche aperto una campagna di finanziamento dove chiunque avrà la possibilità di investire in Virtuix e di ricevere azioni della compagnia, in più gli investitori riceveranno uno sconto sull’acquisto di Omni One. Ulteriori informazioni nella pagina dedicata.