Parte il Crowdfunding di Pimax per il visore VR 8K

0

Pimax si era già fatta notare lo scorso anno per il suo visore 4K, che seppure limitato ha avuto un discreto successo, se non altro per promuovere il brand. Da allora la società si è concentrata per migliorare la tecnologia dei visori in alta risoluzione e ora sta cercando finanziamenti con una campagna Kickstarter per arrivare al lancio del suo ultimo prodotto, il Pimax 8K

Il Pimax 8K è progettato per avere un campo visivo di 200 gradi, con risoluzione 8K VR, offrendo una risoluzione di 3840×2160 per occhio. Non è 8K per come lo si intenderebbe in un monitor tradizionale, qui 8K significa 4K x 2, considerato che la visione in VR è estesa soprattutto in orizzontale. Si tratta comunque di un salto notevole rispetto a qualunque altra cosa sul mercato.

L’obbiettivo dell’azienda è eliminare completamente lo screen door effect, cioè l’effetto zanzariera tipico di tutti gli attuali visori, e con questo particolare visore l’obbiettivo si direbbe raggiunto.

Sono disponibili due modalità di tracciamento, il tracking integrato e il tracking tramite stazioni di tracciamento esterne. Gli utenti potranno cambiare modalità a piacimento. Il Pimax 8K è progettato per essere compatibile con il software Steam VR e Oculus, per cui un’ampia libreria di contenuti sarà subito a disposizione degli utenti.

Il visore 8K viene proposto ai bakers a 499$ in una configurazione con solo il tracker laser integrato, consigliato per chi ha già un sistema VIVE SteamVR in quanto compatibile con il sistema di tracking di HTC. Oltre a questo viene proposta una versione più economica, con le stesse caratteristiche ma con visore 5K, a 399$

Il team Pimax punta a raccogliere almeno 200.000 dollari su Kickstarter, cifra che è stata superata già nelle prime ore della campagna. Ulteriori dettagli sono disponibili nella pagina Kickstarter.