Osram, famoso produttore tedesco di semiconduttore, noto soprattutto al grande pubblico per i prodotti di illuminazione, è in procinto di fornire a FOVE, compagnia giapponese impegnata sulla realtà virtuale (VR), un chip per integrare una nuova tecnologia di tracciamento oculare nei loro visori.

Tramite la sussidiaria Osram Opto Semiconductors, secondo produttore al mondo di semiconduttori optoelettronici, Osram fornirà un piccolo ChipLED ad infrarossi per facilitare l’integrazione delle tecnologie eye-tracking nel visore FOVE. L’Eye-tracking permette agli utenti di interagire con gli oggetti virtuali semplicemente guardandoli, può aumentare il realismo nell’interazione con altri utenti e permette inoltre l’utilizzo di una tecnica di rendering grafico chiamata foveated rendering, che consente al motore VR di mostrare a pieni dettagli solo la parte del campo visivo realmente guardata dall’utente, usando minor dettaglio nelle zone periferiche, che comunque non verrebbero percepite. Questa tecnica permette un notevole incremento delle prestazioni ed è normalmente indicata come la via maestra che condurrà ai display ad alta risoluzione nei visori VR.

“Abbiamo scelto gli Osram IR LED perché sono prodotti di grande qualità che soddisfano tutte le nostre specifiche. Uno dei più importanti fattori di decisione è stato il pochissimo bagliore al di fuori dell’emissione centrale dello spettro, questo significa che possiamo razionalizzare il design dei nostri filtri ottici e massimizzare le performance del sensore” – Afferma Lochlainn Wilson, fondatore e CTO di FOVE.

“Grazie alla collaborazione con FOVE siamo i primi a fornire una tecnologia di tracciamento oculare per un visore VR” – Dice Eric Kuerzel, Product Marketing Manager di Osram Opto Semiconductors – “Con la sua alta efficienza e il suo design compatto, il chip SFH 4053 è l’ideale per queste applicazioni”

Osram IR LED

Il visore VR di punta di FOVE, il FOVE 0, ha collaborato anche con altre compagnie, come AMD, per perfezionare il suo visore, che al momento è disponibile sotto forma di Development Kit. FOVE inizialmente è nata come progetto kickstarter per la creazione di un visore VR a tracciamento oculare, quindi questa tecnologia si può dire faccia parte del DNA dell’azienda fin dall’inizio.