OhShape – recensione e video recensione (PCVR/Oculus Quest)

0

Giocato su Oculus Quest

Come oramai avrete capito, i fitness game rappresentato una fetta ragguardevole del parco titoli della realtà virtuale, su qualunque piattaforma. Da quando Beat Saber ha fatto il suo arrivo su Steam, è iniziata la corsa al tentativo di eguagliare il risultato di vendite straordinario ottenuto dal capolavoro di Beat Games, con risultati non sempre convincenti, ma spesso – quantomeno – interessanti. OhShape si allontana non poco dal concept del “rompi a spadate” per esplorare un sotto-genere ancora inedito, ispirato al famoso tv-show giapponese Hole in the Wall.

Nel prodotto di Odders Lab non dovremo far altro che assumere una determinata posizione a tempo di musica per passare incolumi da una serie di muri bucati che ci sfrecceranno addosso a gran velocità. Concept semplice ma estremamente efficace, arricchito sia da una buona quantità di posizioni – ad un certo punto riconoscibili e memorizzabili – sia da un’altra manciata di elementi figli di altri rythm game in realtà virtuale. Oltre alle posizioni da assumere dovremo infatti anche distruggere dei muri, posizionando le mani nel posto giusto, raccogliere monete che aumenteranno il nostro punteggio e schivare i classici muri laterali.

Tra le opzioni relative ai singoli brani, troviamo il solito selettore della difficoltà, che va da molto facile a difficile, la possibilità di non interrompere il brano qualora si facciano troppi errori ed un selettore relativo alla dimensione della stanza. Quest’ultimo andrà a diminuire le distanze degli spostamenti qualora vi trovaste a giocare in una stanza dalle dimensioni minori di quelle richieste, evitandovi così di distruggere mobilio e televisori mentre cercate di evitare un muro ai vostri lati.

L’insieme degli elementi rende OhShape un prodotto estremamente efficace sul fronte del gameplay, stancante come pochi e quindi particolarmente adatto a chi dalla VR cerca anche un modo per rimanere in forma.

Sul fronte dei contenuti, OhShape ci propone una ventina di brani originali dalla qualità altalenante, che vanno dall edm più classica, e passano per trap, rock e pop convenzionale. Se alcuni brani risultano effettivamente efficaci e divertenti, altri svelano una natura della tracklist un po’ freddina, finendo nel calderone dei pezzi da libreria che non riusciamo più a sentire nelle produzioni indipendenti di questo tipo.

Poco male, OhShape presenta anche un level editor molto completo ed il supporto ai livelli della community. Attraverso il sito del gioco, sarà infatti possibile scaricare centinaia di pezzi non originali affiancati da livelli creati dai generosi utenti sparsi per la rete, dandoci la possibilità di accedere ad una tracklist molto più interessante e che si adatterà quindi con più insistenza ai nostri gusti.
Chiaramente il numero di custom levels presenti in rete non raggiunge minimamente quelli del suo famoso competitor con spade laser, ma la libreria è in costante aumento, e difficilmente farete fatica a trovare almeno una decina di brani che si adattino ai vostri gusti.

Stilisticamente, l’opera di Odders Lab si presenta minimale ma intelligente, puntando più sulla chiarezza degli scenari che su un impianto estetico memorabile. In ogni caso su Oculus Quest, OhShape risulta definito e brillante, e non fa rimpiangere in nessun modo la sua versione premium su PC; che differisce soltanto in una definizione ancora maggiore ed un’immediatezza data dal mezzo nell’upload delle custom songs.

Se state cercando un titolo per rimanere in forma, o semplicemente un passatempo che vi sfoghi a tempo di musica, OhShape risulta sicuramente un prodotto da tenere in considerazione. Per una volta il rythm game in VR non fa il verso a Beat Saber, e ci restituisce un prodotto dalla forte identità adatto anche a chi si è stancato di rompere i blocchi a tempo di musica. Purtroppo una libreria originale non all’altezza gli impedisce di raggiungere l’eccellenza, ma la possibilità di aggiungere i brani non originali prodotti dalla community riesce a mettere una toppa a questa annosa problematica, rendendo l’opera di Odders Lab un must have per tutti gli amanti del fitness.

OhShape è disponibile dal 15 Agosto 2019 su Oculus Rift, dal 13 Dicembre 2019 su Steam e dal 20 Febbraio 2020 su Oculus Quest, al prezzo di 19,99€.