CloudGate Studio sta per introdurre il full-body tracking in Island 359

0

Il rilascio dei Vive Tracker per il sistema HTC Vive offre ai consumatori la possibilità di tracciare il corpo per intero (full-body tracking) nella realtà virtuale, realizzando così uno dei sogni della VR come descritto nella narrativa popolare, di cui Ready Player One è un possibile esempio. Uno dei pionieri nell’uso dei Vive Tracker, CloudGate Studios, ha dimostrato come funzionerà il suo sistema di tracciamento.

CloudGate Studio ha rilasciato il suo titolo di caccia ai dinosauri Island 359 su Steam in Early Access nell’estate del 2016. Il team di sviluppo ha entusiasticamente introdotto frequenti aggiornamenti, incluso un aggiornamento per il supporto completo di Oculus Rift.

Quando i Vive Trackers sono stati messi a disposizione degli sviluppatori, in CloudGate hanno iniziato a lavorare sull’ integrazione di questa capacità di tracciamento del movimento esteso, cosa che avrebbe permesso agli utenti non solo di sparare ai dinosauri come al solito, ma anche di prenderli a calci.

Il video dimostrativo rilasciato da CloudGate Studio mostra varie configurazioni di Vive Tracker, che possono essere collegati ai fianchi o ai piedi per fornire una tracciatura accurata del corpo. Il video indica che i migliori risultati si possono ottenere utilizzando tre Vive Tracker che lavorano in contemporanea, ma anche con un numero inferiore è possibile ottenere interessanti risultati.

Il team di sviluppo sta anche lavorando su un’altra caratteristica da aggiungere a Island 359, la modalità Spettatore, che consente una visualizzazione in terza persona, utile per streamer Twitch o YouTubers, così da permettere al pubblico una migliore visione delle azioni che il player sta compiendo nel gioco.

Attualmente non è noto quando CloudGate Studio prevede di introdurre la funzionalità VirtualSelf in Island 359. Il gioco è attualmente disponibile su Steam Early Access per HTC Vive e Oculus Rift