Zero Caliber: Anteprima della versione Early Access

0

Abbiamo provato in anteprima il nuovo lavoro di Xreal Games, in una versione alpha precedente all’Early access in uscita il 9 Novembre su Steam, Oculus Store e Viveport.
La release che abbiamo giocato conteneva soltanto i primi tre livelli, di cui uno di introduzione, ed è soggetta chiaramente a grossi cambi di rotta da qui all’uscita finale.

Zero Caliber è uno sparatutto militare in cui, sia in singolo che con una squadra da quattro giocatori, dovremo affrontare una serie di livelli dritti sparando a tutto ciò che si muove, proseguendo di obiettivo in obiettivo.

Va subito detto che questa versione di Zero Caliber ci ha fatto rimpiangere momentaneamente l’ottimo risultato ottenuto con il precedente A-Tech Cybernetich, anche quando era ancora nelle prime fasi dell’EA. Il primo FPS di Xreal Games era infatti un ottimo titolo di esordio, che non inventava niente ma faceva tutto nel modo giusto, presentando oltretutto una personalità forte e riconoscibile. Qui, invece, la personalità manca completamente e tutti gli elementi di gameplay sembrano buttati nel calderone un po’ a casaccio.

Zero Caliber è, per quello che abbiamo visto ad oggi, un titolo semplicemente noioso. I pochi livelli disponibili dimostrano una mancanza di idee disarmante, che si concretizza in una serie di corridoi impersonali in cui sparare a dozzine di pedine dall’IA disastrosa; raramente ci è capitato di assistere ad una tale casualità negli scontri a fuoco dovuta alla risposta nemica, qui siamo davvero a livelli preoccupanti.

Visivamente il titolo si difende bene nel colpo d’occhio, ma i modelli poligonali degli ambienti e dei nemici soffrono di un’approssimazione che speriamo venga corretta con il lancio dell’EA.

Un elemento interessante del titolo è legato invece alle bocche da fuoco. Ogni arma potrà essere modificata con gran cura, cambiando il calcio, il mirino e tutta una serie di modifiche che andranno a personalizzare la nostra visione dell’armamentario. Purtroppo però, sparare non risulta mai soddisfacente come nell’esordio della SH, e girando tutto intorno a questa meccanica l’operazione viene facilmente a noia.

Da quello che abbiamo potuto vedere questo è tutto ciò che Zero Caliber ha da offrire. La software house americana è stata in questi mesi una delle più attive e reattive nella community VR su PC, mantenendo uno stretto contatto con gli utenti e lavorando sodo per esaudire le richieste dei giocatori. Ci auguriamo che con questo nuovo titolo manterranno lo stesso approccio e cambieranno nelle fondamenta ciò che proprio non funziona in Zero Caliber. Sfortunatamente, per ora, potete tranquillamente saltare la prima fase dell’early access.

Zero Caliber è disponibile in EA dal 9 Novembre 2018 su Steam, Oculus Store e Viveport, compatibile con HTC Vive, Oculus Rift e WMR.