Superhot VR (2017) ha appena superato un’importante pietra miliare. Dopo aver venduto più di 800.000 copie su tutte le piattaforme supportate, gli sviluppatori di Superhot rivelano che il titolo VR ha generato più entrate rispetto alla versione originale per PC dello stesso gioco.

Che avesse venduto bene non è una sorpresa, Superhot VR si è classificato come il terzo titolo più venduto su PSVR nel 2018, mentre su Steam è stato per due anni consecutivi nella classifica del 12 giochi VR più venduti.

In un’intervista rilasciata alla rivista tedesca MIXED, il co-fondatore dello studio e direttore commerciale Tomasz Kaczmarczyk ha fornito un’interessante panoramica sul successo del titolo VR. Per Kaczmarczyk c’è una correlazione diretta tra il numero di copie vendute e il numero di visori VR venduti, ovvero alcuni titoli appartengono ad una lista incrollabile di best-seller che verranno sempre comprati dai nuovi utenti VR. Questo non accade nel mercato PC tradizionale, dove la gente desidera sempre cose nuove e i titoli vecchi subiscono un progressivo calo di vendite nel tempo. Ma con la VR le cose possono andare diversamente.

“abbiamo visto un enorme aumento nelle nostre vendite” – ha detto Kaczmarczyk riferendosi alla stagione natalizia 2018 – “semplicemente perché c’erano più persone con un visore VR”

Come molti tra i primi ad entrare nel mercato VR consumer, il team non era affatto certo di come sarebbe andata a finire quando hanno iniziato lo sviluppo della versione VR.

“Quando abbiamo iniziato, la mia aspettativa per Superhot VR era che non avrebbe avuto nessun impatto nel nostro business, perché allora il mercato VR era molto piccolo” – continua Kaczmarczyk – “Ma proprio qualche settimana fa abbiamo superato il punto che ci ha qualificato come un vero e proprio studio VR: Superhot VR ha totalizzato più entrate di Superhot”

La prossima tappa per Superhot VR sarà Oculus Quest, dove sarà uno dei titoli presenti al lancio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here