E’ stato amore a prima vista con i bass shaker, quando li ho scoperti ho capito che questi oggetti, usati già da tempo in ambito home cinema, avrebbero dato molto in ambito VR

Un bass shaker di fatto è un piccolo subwoofer, una cassa audio pensata solo per le frequenze basse, senza la membrana morbida che normalmente serve a spingere l’aria. Questi oggetti invece che trasmettere le vibrazioni in aria le trasmettono in un mezzo rigido, legno, ferro… per arrivare al corpo.

Il primo utilizzo che ne ho fatto è stato sulla postazione che uso per giochi di guida e simulatori di volo, perché la mancanza di un feedback aptico toglie moltissimo all’esperienza VR, lo si capisce bene vedendo la differenza tra un gioco che gestisce in modo appropriato la vibrazione dei controller VIVE e uno che non lo fa.

Ho preso 4 Reckhorn – Bass Shaker, su Amazon

https://www.amazon.it/dp/B00AMH17GC

e li ho sistemati sulla parte anteriore e posteriore della sedia, due sotto il sedile, previo imbullonamento di una spessa asse di legno al telaio metallico. Tutto quello che ha a che fare con le onde sonore adora il legno

e due sotto la pedaliera, tutto il corpo deve percepire la vibrazione o l’effetto è innaturale. Quelli sotto al sedile naturalmente, essendo puntati verso il corpo, trasmettono una vibrazione molto più intensa, quelli davanti sono meno localizzati ed essendo girati verso la base di legno su cui è montata la sedia fanno vibrare tutta la struttura, fino a, molto importante, le mani, dato che né l’HOTAS né il volante vibrano. (il volante ha un ottimo force feedback, ma nel senso di colpi e resistenza alla sterzata, non vibra, per esempio, per via del motore al minimo, come fa un’auto vera)

Il tutto naturalmente deve essere amplificato, se l’ampli è generoso tanto meglio, questi cosi sembrano piccoli perché non hanno la membrana, ma sono potenti.

Di bass shaker se ne trovano diverse marche e modelli in giro, fate attenzione solo a quelli troppo economici, proprio perché devono gestire molta potenza se non sono fatti bene ne trasformeranno una buona parte in calore, diventando roventi, e si romperanno. Quelli buoni hanno tutti un sistema di raffreddamento e bobine capaci di reggere alte temperature.

E’ importante separare meccanicamente ciò che deve vibrare, come la sedia e il suo passeggero, da ciò che non deve vibrare, come il resto della casa, altrimenti le vibrazioni vengono diluite e smorzate. Sotto la postazione vanno posizionati dei supporti di gomma molto spessa, fortunatamente i Reckhorn ne portano 4 ognuno nella confezione.

Venendo al gaming, il loro utilizzo principale è con i simulatori di guida, mandare però direttamente l’audio di un gioco di auto non è una buona idea, perchè girando ad alta velocità il motore produce soprattutto frequenze alte. Qui ci viene in aiuto un software: SIM COMMANDER

http://simxperience.com/en-us/products/software/simcommander4.aspx

che legge direttamente i dati di telemetria del gioco (tutti i principali giochi di guida sono supportati) e li trasforma in bassa frequenza, che trasmette su una scheda audio separata (da montare su PCI-E, ma va bene anche quella integrata se l’audio lo ascoltate con una cuffia USB o dal VIVE). Quello che è in grado di fare questo software è straordinario, fa sentire tutto, dal motore al minimo ai cordoli, dalle cambiate alle sportellate contro le altre auto, dalla ghiaia sotto le ruote ai muretti contro il muso. Con un ampli a 4 canali può gestire singolarmente ciò che accade sotto le 4 gomme, io l’ho attaccato in stereo così da gestire almeno lato destro e lato sinistro, e quando un avversario ti arriva contro di lato lo senti davvero bene. Oltre ai giochi di auto questo software gestisce No Limits (montagne russe) e come unico simulatore di volo X-Plane 10, entrambi con supporto alla VR

Elite Dangerous non è supportato da Sim Commander, fortunatamente però chi ha scritto la colonna sonora di Elite è un genio, praticamente ci sono basse frequenze molto profonde (spesso non udibili in cuffia ma solo su discrete casse) in tutte quelle situazioni dove è necessario: motore, FSD, esplosioni (ovvio), atterraggio, fino a situazioni che non si conoscono finché non le si prova, come l’ingresso nelle stazioni spaziali che è protetto da un campo di forza, attraversando il quale la resistenza dell’astronave fa tremare i denti, cosa che per fortuna dura un paio di secondi perché è una di quelle cose che ti fa pensare “oddio, qui si spacca tutto”

Le postazioni sedute non sono l’unica cosa che beneficia dei bass shaker, questo per esempio è un piccolo cabinet, che ho costruito soprattutto per giocare a Flipper in VR

In VR ci sono due ottimi Flipper, Zaccaria Pinball e Pinball FX2 VR. Il primo implementa il force feedback, ma è inutile con un joystick auto-costruito, il secondo non lo implementa proprio. Per cui ho inserito un piccolo bass shaker, da 50W

E gli mando direttamente l’audio del gioco (filtrato, con un cross-over digitale da pochi euro direttamente sull’ingresso di linea)

In questa configurazione Zaccaria Pinball è il gioco VR più reale che ho provato. Ci sono giochi realistici e sappiamo tutti cosa vuol dire, ma giocare a flipper con questo accessorio sulle tavole di Zaccaria (che sono riproduzioni fedeli anni 70-80 ) porta l’esperienza su un altro livello, è reale, non realistico, non devi convincere la tua mente che è vero, devi fare il contrario. Il cabinet è largo circa come un flipper vero, le dita sentono la plastica e la curvatura dei pulsanti arcade, la vibrazione e scatta la magia. Ti salva un po’ la bassa risoluzione del VIVE, ma nemmeno troppo. Anche Pinball FX2 guadagna moltissimo giocato in questo modo, non offre l’immersione di Zaccaria perché le cose che accadono attorno a te sono troppo strane per essere vere, qui fanno da padrone gli effetti speciali. Personalmente preferisco giocare le tavole di Pinball FX2, e ammirare quelle di Zaccaria per il senso di perfezione simulativa che trasmettono.

Qui il kit di pulsanti e joystick comprato su Amazon a 50 euro

https://www.amazon.it/gp/product/B01LAUYMQ6/

il case di legno, da assemblare, e gli adesivi, si trovano su eBay da diversi venditori, spesso inglesi.

Questo il Bass Shaker mini (nemmeno troppo) installato all’interno

https://www.amazon.it/gp/product/B0000WR4FC/

spero di avervi invogliato a portare l’esperienza VR al gradino successivo.