A Handful of Keflings: la recensione

0

Introduzione

Questo titolo rappresenta la terza incarnazione di una serie manageriale multipiattaforma, che ha visto nell’ordine “A Kingdom for Keflings” poi “A World of Keflings” per arrivare all’attuale prodotto in realtà virtuale “A Handful of Keflings”. La domanda nasce spontanea: cosa diamine sono i Keflings? Una volta assodato che non è il mio o vostro inglese a difettare di vocaboli, scopriremo che è un nome di fantasia attribuito a questa curiosa razza di boscaioli instancabili che ricordano vagamente pinocchio, ma assai più laboriosi.

Il gioco

Spieghiamo l’ultima frase. Con il sorriso stampato sulle labbra, i Keflings rappresentano una forza inarrestabile alla pari dei Borg o dei Triboli in quanto dotati di inesauribile energia vitale e desiderio di estrarre risorse. Non si fermano mai, non muoiono, non mangiano e non dormono. Benché sommamente rilassante e buonista, ho notato con sgomento avendo lasciato il gioco attivo (non c’è modo di mettere in pausa) che al mio ritorno i Keflings avevano svuotato la vallata. Mica per nulla tra gli achievements troviamo un “ricicla tutta la spazzatura del mondo” e vi assicuro che ce n’è parecchia.

Mettendo da parte l’ironia, A Handful of Keflings è il gestionale perfetto per chi vuole giocare sereno in quanto nessuna scelta può avere esiti negativi. Volendo citare il gioco più simile in realtà virtuale che riesco ad individuare ovvero Tethered, là vi erano obiettivi precisi, antagonisti naturali, struggenti morti o suicidi se la vostra gestione risultava intempestiva o distratta. Qui invece è solo una questione di tempo, e se un obiettivo vogliamo trovare questo è l’espansione massima della civiltà dei Keflings riuscendo a completare l’intera catena evolutiva.

Due sono le operazioni base di questo manageriale: estrarre e costruire. L’estrazione funziona come in qualsiasi altro strategico, si trascina un Kefling sul legname o su altra risorsa naturale, e partirà instancabile nel suo avanti e indietro fino ad esaurimento della stessa o dello spazio di stoccaggio. Il bosco tuttavia fornisce solo una piccola parte delle materie prime; la maggior parte saranno dei materiali che vanno costruiti, raffinati o coltivati, e tali competenze richiedono sia un certo livello evolutivo che delle strutture apposite. La costruzione usa invece un curioso insieme di oggetti singoli che, se posti l’uno vicino all’altro, darà luogo ad un edificio. La prima azione in assoluto è la costruzione di una casa, da cui i Keflings derivano, che tra le risorse annovera addirittura l’amore che al pari di ogni altro oggetto ha i suoi requisiti in risorse.

Comfort e implementazione

A Handful of Keflings ha una grafica pulita e fluida, che fa il suo dovere senza picchi d’eccellenza ne’ particolari sbavature. L’interfaccia è fondamentalmente punta e clicca usando i controller di movimento, ma la cosa è stata implementata in modo ottimale, infatti non c’è alcun tipo di tutorial in quanto è davvero semplice capire cosa fare e come farlo. Buona la musica che tuttavia dopo ore in loop può stancare. Il comfort è adeguato, l’unico movimento presente è quando si trascina lo scenario con le mani ma essendo il cielo e tutto il contesto statico la cosa non sembra avere alcun tipo di ripercussione sul sistema vestibolare.

Conclusioni

A Handful of Keflings è un gioco di nicchia, essendo non solo un gestionale ma anche un titolo che punta tutto sul relax di una crescita illimitata senza pericoli ne’ ostacoli. E’ tuttavia un prodotto ben realizzato, effettivamente soddisfacente nelle dinamiche e con una buona progressione evolutiva. La longevità dipenderà molto da come vi porrete rispetto al progetto, in quanto dopo dieci minuti avrete già capito tutto ciò che c’è da capire ed il resto sarà crescita ed estrazione, ma tale crescita implicherà un notevole dispendio di tempo con un vasto scenario da colonizzare. 20 euro non sono poche, se teniamo conto che i Keflings per monitor sono nella fascia dei dieci dollari, ma considerato che si tratta di un gioco completo ed in un certo qual modo unico è un importo ragionevole. Se siete dubbiosi sulle meccaniche di gioco, valutate di provare la demo del primo e datato Keflings “flat” per Windows disponibile qui.