L’esercito degli Stati Uniti ha già sperimentato in precedenza realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR) per l’ addestramento delle truppe e le applicazioni sul campo di battaglia, ora la tecnologia passa ai veicoli.

Su un veicolo militare corazzato le finestre sono un punto debole che spesso deve essere eliminato per garantire la sicurezza dei soldati all’interno. Tuttavia, questo lascia il problema di come guidare il veicolo quando la visuale esterna è ostruita. In precedenza questo veniva fatto utilizzando uno schermo piatto collegato a telecamere esterne. La nuova tecnologia X-Vehicle VR consente una visuale a 360 gradi, molto più utile per il conducente del veicolo.

Abbiamo sfruttato la nostra esperienza nell’elaborazione grafica ad alta velocità, nel design ergonomico e nei sistemi di visualizzazione per creare un paesaggio virtuale che consenta di guidare un veicolo senza vetri su un terreno reale a velocità operative realistiche“, ha dichiarato Brian Aleksa, senior technical manager al reparto Ricerca & Sviluppo di Honeywell Aerospace. “Dopo essere passati dal progetto ai test reali sul campo, abbiamo sviluppato un display che supera le tradizionali sfide legate alla motion sickness e alla fatica oculare. La nostra soluzione dimostra che aumentare la sicurezza è possibile. C’è un grande potenziale di crescita futura per questa tecnologia, sia nel mercato militare che in quello commerciale

La prova di un veicolo senza finestre guidato con il sistema VR è stata portata a termine con successo, grazie ad un veicolo completamente chiuso guidato attraverso un impervio percorso fuoristrada nel deserto, con conducenti professionisti che controllano il veicolo a velocità fino ad oltre 50Km orari utilizzando un visore VR.