Il simulatore spaziale Elite Dangerous passa alla versione 2.4 con nuovi contenuti e fix per la VR

0

Elite Dangerous, simulatore di commercio, combattimento ed esplorazione nello spazio, ha ricevuto un nuovo importante aggiornamento, la versione 2.4, The Return, che introduce nella galassia virtuale nuovi spaventosi nemici, insieme ad una serie di correzioni per la modalità VR e miglioramenti alla gestione degli avatar.

Elite Dangerous non nasce come titolo esclusivamente VR, la maggioranza dei giocatori utilizza infatti la versione ‘flat’ del gioco, ma con il supporto per Vive e Rift e la sua attenzione per l’accuratezza della simulazione fa un lavoro davvero impressionante nel farvi sentire come un pilota spaziale disperso da qualche parte in una galassia vasta e solitaria. L’aspetto VR del gioco è diventato ancora più interessante nella precedente patch (2.3 – The Commanders) che per la prima volta ha permesso fino a tre giocatori di co-pilotare una stessa nave introducendo anche un editor di personaggi così che ogni giocatore abbia un aspetto personalizzato per l’avatar con cui si mostra ai compagni d’avventura.

L’ultimo aggiornamento, The Return, che fa sempre parte della più ampia espansione denominata Horizons, annuncia il ritorno dei Thargoids nella Via Lattea, una mortale razza aliena di cui si sa ancora poco. Anche al di fuori della lore del gioco lo sviluppare, Frontier, sta elargendo le informazioni con il contagocce, per dare più profondità alla storia dietro questo aggiornamento.

Per ora i Thargoids sono nemici apparentemente inarrestabili, ma i giocatori dovranno far progredire le loro armi difensive e offensive, anche tramite i community goals (attività di gruppo che coinvolgono tutta la comunità dei giocatori), per difendere la presenza umana nella galassia.

Nei prossimi mesi l’influenza dei Thargoids sarà avvertita in tutto Elite Dangerous, e i giocatori saranno costretti a sviluppare nuove tattiche e tecnologie proprie per contrastare la minaccia Thargoid, o vedere l’ umanità che occupa i nostri settori della galassia recedere” – Recita un comunicato di Frontier.

Oltre ai Thargoids, c’è una vasta lista di nuove funzionalità e miglioramenti (qui le patch note complete) nella release 2.4. Ci sono anche nuovi oggetti per una maggiore personalizzazione del proprio avatar (tra cui occhiali, abiti e 12 nuovi stili di capelli). Infine una serie di correzioni specifiche per VR:

  • Abbiamo apportato alcune modifiche al comportamento del mouse durante la visualizzazione del menu Holo-Me in VR in modo che sia coerente con le altre schermate dell’interfaccia utente
  • Abbiamo disabilitato l’effetto bloom come impostazione predefinita quando si utilizzano i preset grafici VR, in quanto potrebbe essere un po’ affaticante per gli occhi
  • Risolto un problema con le texture che si poteva verificare facendo screenshot ad alta risoluzione mentre si utilizzava la VR
  • Sistemate diverse telecamere della modalità outfitting in modo che funzionino meglio in VR
  • Risolto un problema per cui un reticolo veniva visualizzato in uno dei due occhi all’interno dell’abitacolo mentre si era in VR