Da ottobre per utilizzare un visore Oculus servirà un account Facebook

0

Dal blog di Oculus apprendiamo degli aggiornamenti importanti su come avverrà l’accesso ai dispositivi Oculus a partire da ottobre 2020. In particolare:

  • Chiunque utilizzi un dispositivo Oculus per la prima volta dovrà accedere con un account Facebook.
  • Se sei un utente esistente e hai già un account Oculus, avrai la possibilità di accedere con Facebook e unire i tuoi account Oculus e Facebook.
  • Se sei un utente esistente e scegli di non unire i tuoi account, puoi continuare a utilizzare il tuo account Oculus per due anni.

Dopo il 1° gennaio 2023, terminerà il supporto per gli account Oculus. Se si sceglie di non unire i due account in quel momento, si potrà continuare ad utilizzare il dispositivo, ma le piene funzionalità richiederanno un account Facebook. Saranno adottate misure per consentire l’utilizzo dei contenuti acquistati, anche se Facebook prevede che alcuni giochi e app potrebbero non funzionare più. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che esse includono funzionalità che richiedono un account Facebook, o perché uno sviluppatore ha scelto di non supportare più l’app o il gioco. Tutti i futuri dispositivi Oculus inediti richiederanno un account Facebook, anche se si dispone già di un account Oculus.

Quando si accede con un account Facebook, è possibile comunque creare o mantenere un profilo VR univoco. E se non si vuole essere trovati dagli amici di Oculus con il nome Facebook, non si potrà fare: basta cambiare l’opzione per la visibilità nelle impostazioni di Oculus. Si può anche scegliere quali informazioni sulla propria attività VR pubblicare sul profilo Facebook o sulla cronologia. E’ in programma l’introduzione della possibilità per più utenti di accedere allo stesso dispositivo utilizzando il proprio account Facebook, in modo che le persone possano condividere facilmente i propri visori con amici o familiari mantenendo separate le proprie informazioni.

Invece di avere un codice di condotta Oculus separato, verranno adottati gli standard della community di Facebook e una nuova politica aggiuntiva incentrata sulla realtà virtuale. Ciò consentirà di continuare a tenere in considerazione le esigenze uniche della realtà virtuale offrendo al contempo un modo più coerente per segnalare comportamenti scorretti, sensibilizzare le persone alla responsabilità e contribuire a creare un ambiente più accogliente. E poiché Facebook aggiunge nuovi strumenti per la privacy e la sicurezza, Oculus può adottarli e trarne vantaggio. Facebook utilizzerà le informazioni relative all’utilizzo della realtà virtuale e di altri prodotti Facebook per fornire e migliorare l’esperienza. Queste informazioni vengono utilizzate anche per mostrare contenuti personalizzati, inclusi gli annunci.

Per tutti i dettagli vi rimando alla pagina dedicata del blog di Oculus. Cosa ne pensate di questa mossa di Facebook? Cambierà la vostra percezione e il vostro utilizzo dei prodotti Oculus, oppure per voi non cambierà nulla? Fatecelo sapere nei commenti!