Battlezone diventerà Gold Edition dal 1 Maggio

3

Abbiamo già parlato di Battlezone in una precedente videorecensione: il titolo di Rebellion è tra i più longevi e maturi prodotti multigiocatore cooperativi presenti per realtà virtuale ma, come  tutti i titoli analoghi, ha sofferto di una cronica mancanza di giocatori già dal secondo mese dal debutto. Sebbene sia affrontabile anche a giocatore singolo, l’annuncio di oggi è di una certa rilevanza, in quanto dal 1 Maggio Battlezone diverrà Battlezone Gold Edition. La novità principale per quanto ci riguarda sarà il supporto al gioco via monitor, ovvero il visore VR diventerà opzionale, il che dovrebbe aumentare considerevolmente la base di utenti disponibili. Tutti i DLC presenti, meramente cosmetici a dire il vero quali skin per il vostro carro e decorazioni per l’abitacolo, verranno inclusi. Niente ancora riguardo il cross playing tra piattaforme diverse, ovvero tra PC e PSVR o tra utenti Steam e Oculus Home (quest’ultimi quindi non potranno beneficiare dei giocatori flat). Da rimarcare anche le versioni Xbox One, Nintendo Switch e PS4 “liscia”.

Tutti gli attuali proprietari di Battlezone riceveranno l’aggiornamento gratuitamente, non si sa se il prezzo di vendita subirà variazioni o ci saranno degli sconti associati all’iniziativa.

3 Commenti

  1. Ho appena comprato la versione standard retail per 15€ per la PSVR, mannaggia, se avessi saputo avrei aspettato questa 😢

    • Peccato, tra l’altro subito l’articolo hanno messo i saldi di primavera per i titoli VR e mi sembra stesse a metà prezzo, poco più di quello che lo hai pagato tu. Comunque stando alle cifre che ho letto, Battlezone su PSVR ha venduto tanto al lancio quindi è probabile che giocatori ce ne siano, mentre su PCVR Steam si giocava bene solo nelle prime settimane (su Home manco allora, ci sono stati diversi post in merito).

      Qualora voglia giocarci con gli amici via monitor/tv presumo che la futura versione PS4 sia totalmente compatibile con quella PSVR (da verificare all’uscita) i problemi nel gioco su piattaforme diverse sono causati dal fatto che Rebellion non gestisce dei propri server tipo Ubisoft o altri, quindi si affida alle piattaforme di matchmaking dei relativi store Steam, Sony, Oculus eccetera che fra di loro non comunicano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here