3dSen VR – recensione e video recensione della versione Early Access (PCVR)

0

Giocato su Oculus Rift S

Realtà virtuale e retrogaming danno vita ad un binomio che rivela un mercato florido ed appassionato. Da titoli che riesumano il mercato d’oro dei videogiochi per raccontare l’infanzia a veri e propri emulatori che ci buttano all’interno di sale giochi virtuali; la VR ha visto in questi anni una lunga serie di produzioni che fanno dell’effetto nostalgia uno dei loro principali appeal. 3dSen VR di Geod Studio fa invece un’altra cosa ancora, e si propone come un software a metà tra un emulatore ed un’esperienza a sé stante.

3dSen VR può sembrare il solito emulatore in realtà virtuale dedicato esclusivamente ai prodotti NES, ed invece non è soltanto questo. L’impavido sviluppatore che si cela dietro al nome della software house, ha infatti dato vita ad un software in grado di convertire i videogiochi 2D del NES ad una grafica voxel 3D, che disallinea i piani schiacciati delle due dimensioni per restituire all’occhio la profondità, e trasformare quindi in una sorta di 3D tutti i giochi supportati. Il risultato non è frutto della magia nera, ma di un lavoro sugli assets di gioco originali, che vengono – titolo per titolo – convertiti per funzionare su 3dSen VR.

Questo vuol dire sia che il risultato sui singoli titoli è davvero stupefacente, sia che la conversione non avviene automaticamente, ed ha bisogno di un supporto specifico a seconda del videogioco emulato.

Ad oggi i titoli supportati da 3dSen VR sono una settantina, tra cui gran parte dei classici che sicuramente vorremo rigiocare in realtà virtuale come The Legend of Zelda, Bubble Bobble e Castlevania; ma il supporto al prodotto non è che all’inizio, e lo sviluppatore punta a coprire nel tempo gran parte dello storico catalogo Famicom.

3dSen VR presenta anche diverse opzioni. Potremo muovere e ruotare la schermata di gioco, potremo modificare lo sfondo e potremo cambiare addirittura alcuni elementi grafici. Tuttavia il punto di forza più grosso è probabilmente il supporto completo allo zapper, che risulterà divertentissimo da utilizzare attraverso i motion controller, come fossimo ancora nella nostra piccola stanza negli anni novanta a sparare di gusto alle papere di Duck Hunt.

Ammetto che se su alcune produzioni la conversione risulta piacevole e pulita, su altre – giustamente – qualcosa si va paradossalmente a perdere nella comprensione del level design o nell’estetica dei personaggi; ragion per cui 3dSan risulta un esperimento estremamente interessante, ma non esattamente adatto a recuperare da zero i titoli della terza generazione Nintendo.
Poco male, chi è interessato all’acquisto lo farà quasi esclusivamente per rigiocare i tuoi titoli preferiti attraverso una modalità totalmente nuova, rivivendo da un’altra prospettiva un pezzo di storia del videogioco.

Nonostante il più delle volte la libreria supportata giri più che dignitosamente, c’è da dire che non mancano cali di framerate dovuti ad una certa instabilità del software, che ha ancora bisogno di lavoro sul fronte dell’ottimizzazione. Attualmente 3dSen VR è presente su Steam in early access, con una target release nel corso del 2020 che andrà non solo ad aggiustare le problematiche tecniche e ad ampliare il catalogo dei titoli supportati, ma che punta anche ad importanti migliorie sul fronte della fruizione dei contenuti.

Chiaramente, per evidenti problematiche legali, nessuna rom è già presente all’interno del prodotto, ma la lista dei titoli supportati è pubblica e difficilmente farete fatica a recuperarveli da soli.

3dSen VR apre ad una nuova fase dell’emulazione, in cui non solo i titoli vengono replicati come sulla loro macchina originale, ma vengono anche adattati e reinventati per risultare più piacevoli al gusto contemporaneo. Ogni videogioco va necessariamente vissuto per come è stato pensato dai suoi autori, sia chiaro, ma questo non ci nega la possibilità di rivivere in forma sperimentale delle grandi opere che – forse – riescono a dire anche qualcosa di diverso attraverso una fruizione del tutto inedita. Se siete fan del NES ed avete un caschetto di realtà virtuale prendete seriamente in considerazione l’acquisto, il risultato è davvero inaspettato.

3dSan VR è disponibile in accesso anticipato su Steam dal 4 Giugno 2019 al prezzo di 16,79€¸compatibile con Valve Index, HTC Vive ed Oculus Rift.