Squishies: la recensione (PSVR)

0

Dopo l’interessante Typoman, Brainseed Factory esordisce su PSVR con un puzzle-game dall’aspetto giocoso e infantile, nonostante si riveli poi sulla lunga distanza un titolo capace di proporre una più che discreta profondità generale.

Attraverso una serie di cento livelli suddivisi in cinque mondi differenti, Squishies ci mette alle mani due bizzarre creature marine che hanno la funziona di interagire con oggetti e personaggi. Il nostro scopo sarà quello di portare dei piccoli pupazzi tondi (per l’appunto gli squishies) verso la via d’uscita, cercando di raccogliere tutti i collezionabili nascosti per i livelli.

La funzione principale delle nostre mani è assimilabile a quella di un’aspirapolvere con doppia funzione. Con il tasto trigger dei Playstation Move potremo infatti sparare ventate d’aria che muoveranno i nostri protagonisti, mentre con il tasto centrale potremo risucchiarli avvicinandoli alla nostra posizione. Attraverso queste due semplici funzioni andremo quindi ad accompagnare i nostri squishies negli intricati mondi che il titolo ci propone, spesso pieni di trappole, vie secondarie e percorsi sbloccabili.

Dopo i primi – semplici – livelli di gioco, Brainseed Factory ha ben pensato di continuare a macinare meccaniche e meccanismi diversi che daranno filo da torcere anche ai giocatori più avvezzi al puzzle-game, soprattutto se si vogliono completare tutti i mondi al cento per cento.

La stratificazione dei livelli, composti da un obiettivo principale e tre “side quest”, gli donano oltretutto un respiro da platform 3D classico. Come succedeva ad esempio in Crash Bandicoot, l’abilità del giocatore non si riconoscerà dal finire semplicemente il livello, ma dal raccogliere tutti i diamanti, battere dei tempi prestabiliti e trovare delle speciali uova luminose.

Se tutto fa pensare che la varietà sia il punto forte di Squishies, purtroppo il risultato ne esce comunque un po’ altalenante. E’ vero che i percorsi risultano tutto sommato sempre ben diversificati, ma fondamentalmente le azioni che saremo costretti a fare saranno sempre le stesse e potrebbero portare a noia i giocatori più inclini a ritmi di gameplay più avvincenti.

Tuttavia in aiuto arriva un ottimo editor dei livelli, su cui i ragazzi di Brainseed Factory hanno chiaramente lavorato parecchio. Attraverso una vasta serie di funzioni, spesso immediate ma incredibilmente profonde, sarà possibile dar vita a mondi complessi e personalizzati in poche decine di minuti.
Questo – se possedete un’indole creativa – aumenta di parecchio il valore del titolo e la longevità complessiva, anche perché sarà possibile condividere i vostri contenuti online e, di conseguenza, provare quelli degli altri giocatori.

Squishies si dimostra un puzzle-game divertente ma dal fiato un po’ corto nella campagna principale, che riesce a far tutto bene senza eccellere particolarmente da nessun punto di vista, o quasi. L’editor di livelli si rivela uno dei migliori che abbiamo avuto il piacere di provare e in attesa di Dreams può riempire le vostre giornate facendovi immedesimare nell’ambito ruolo del game designer. Se vi piace il genere e possedete due Move Controller, Squishies è un titolo che può senza dubbio regalarvi qualche soddisfazione.

Squishies è disponibile sul Playstatio Store dal 20 Novembre 2018, compatibile con PSVR e Playstation Move.