Half-Life: Alyx – Cosa dobbiamo sapere del nuovo gioco VR di Valve

0

HALF-LIFE È TORNATO

Half-Life: Alyx è il nuovo gioco annunciato da Valve, ambientato tra gli eventi di Half-Life 1 e Half-Life 2. Un po’ prequel, un po’ sequel, ti mette nei panni di Alyx Vance, una abile hacker e ricercatrice scientifica che – insieme a suo padre – sta per lanciare una prima resistenza contro una forza aliena di invasione conosciuta come The Combine.

MA NON NEL MODO IN CUI MOLTI SI ASPETTAVANO

Si tratta del titolo VR di punta per Valve, la cui uscita è prevista per marzo 2020. Invece di un tradizionale gioco per PC, Half-Life: Alyx è un titolo giocabile solamente con un visore VR. La ragione è ovvia, Valve ha investito molto sulla VR sia lato software, creando SteamVR, che lato Hardware, progettando prima il Vive in collaborazione con HTC e ora con il suo visore proprietario Valve Index. Ma perché solo VR? Molti grossi titoli VR possono essere giocati anche sul monitor, ma sono soprattutto giochi nati lì, sul monitor, e in seguito portati in VR. In una tavola rotonda con Geoff Keighley, di cui sotto proponiamo il video integrale con sottotitoli anche in Italiano, Dario Casali di Valve spiega come al team sarebbe piaciuto poter offrire una versione per mouse e tastiera di questo gioco, ma essendo nato come esplorazione VR man mano che andavano avanti con lo sviluppo si creavano opportunità e situazioni impossibili da riprodurre con controlli tradizionali.

Bastano pochi secondi del trailer, dove Alyx si fa spazio con la mano tra gli oggetti di uno scaffale affollato per cercare i proiettili e ricaricare la sua pistola, per capire che una versione mouse e tastiera del gioco sarebbe solo un gioco come tanti, mentre in VR acquista una dimensione completamente nuova.

PER TUTTI I VISORI VR

Il gioco sarà compatibile con qualsiasi visore SteamVR con controller di movimento. Questo include Oculus Rift e Rift S, Windows MR, HTC Vive e Vive Cosmos, e ovviamente Valve Index. Nella sua pagina informativa Valve non manca di includere Oculus Quest connesso al PC tramite Oculus Link, con tanto di collegamento ai vari produttori. Un neppure tanto velato messaggio di apertura che fa il verso alle politiche esclusive della concorrenza.

Tuttavia è importante notare che, mentre tutti i tipi di controller di movimento sono in qualche modo supportati, il gioco darà il meglio di sé con i controller Valve Index, per via del sistema di presa a mano aperta che non fa uso di pulsanti fisici, ma di sensori capacitivi sensibili alla prossimità e alla pressione. I “Grabbity Gloves” della protagonista sono chiaramente progettati per adattarsi al meglio ai controller di Valve. I controller Touch di Oculus permetteranno di avvicinarsi abbastanza all’esperienza avendo un, seppure più rudimentale, tracciamento della mano, mentre gli altri controller dovranno emulare quelle funzioni usando i pulsanti disponibili.

GRATIS PER CHI HA COMPRATO VALVE INDEX E INDEX CONTROLLER

Il gioco sarà disponibile da Marzo 2020, ma è già pre-acquistabile al prezzo di 49,99€, con uno sconto al momento del 10%. Chi però ha comprato, o comprerà in futuro, il visore della casa, Index, o anche solo gli Index Controller, lo riceverà gratuitamente, apparirà in libreria (a molti è già apparso) senza necessità di riscattare chiavi. Questi utenti inoltre riceveranno alcuni contenuti speciali:

  • ambienti di Half-Life: Alyx da usare con SteamVR Home
  • skin alternative per le armi di Alyx
  • contenuti a tema Half-Life: Alyx per Counter-Strike: Global Offensive

IL GIOCO

Insieme al trailer sono stati forniti alcuni screen, non si sa quanto effettivamente fedeli, del gioco. Se avete giocato a Half-Life 2, avrete subito familiarità con la maggior parte degli ambienti qui rappresentati, ma ciò che colpisce è la quantità di dettagli che Valve ha riversato in questo mondo rispetto a quello che abbiamo visto 12 anni fa con l’ultimo gioco della serie, Half-Life 2: Episode 2.

Alcune delle cose che vediamo sono nuove, come i guanti che Valve chiama ‘Grabbity Gloves‘, che probabilmente saranno integrati nella narrazione come un precursori della Gravity Gun di Half-Life 2

Valve ha promesso “tutte le caratteristiche di un classico Half-Life“, citando l’esplorazione del mondo, il puzzle solving, i combattimenti viscerali e una forte narrazione.

Sarà possibile giocare in room scale o da seduti, con teletrasporto o con movimento fluido, confermando l’obbiettivo di essere un gioco VR più inclusivo possibile.

SOURCE 2 E MODDING

Valve ha rivelato che il nuovo Half-Life: Alyx supporterà ambienti creati dalla community, grazie ad un editor chiamato Hammer. Questo significa che Half-Life: Alyx supporterà il modding, con mod probabilmente condivise tramite lo Steam Workshop.

La pagina del negozio descrive in questo modo la funzionalità:

Verrà fornito con il gioco un set di strumenti Source 2 per la costruzione di nuovi ambienti di cui la comunità potrà godere. Hammer, lo strumento di creazione dei livelli di Valve è stato aggiornato con tutti gli strumenti e i componenti per il gameplay in realtà virtuale

Source è il motore grafico sviluppato da Valve e utilizzato per creare Half-Life 2 e relativi episodi, oltre a giochi come la serie Left 4 Dead e Portal. Source 2 è il suo successore, utilizzato la prima volta con Dota 2 Reborn.

Source è sempre stato per natura molto aperto al modding, diversi giochi popolari su Steam sono nati come mod di Half-Life 2, tra cui Chivalry: Medieval Warfare, Dear Esther, Insurgency e The Stanley Parable. Garry’s Mod, un gioco di simulazione fisica sandbox nato come mod di Half-Life 2 ha oltre 1,5 milioni di oggetti sullo Steam Workshop.

A seconda di come verrà accolto dalla community, il nuovo ambiente potrebbe essere rivoluzionario consentendo a piccoli produttori di creare nuovi giochi VR in modo più semplice che usando Unity 3D e Unreal Engine, concentrandosi su storia, grafica e gameplay.

REQUISITI MINIMI

Come nella maggioranza dei giochi VR le specifiche minime sono spesso conservative e consentono di mantenere un framerate accettabile solo al prezzo di un downgrade grafico, ciò nonostante sono in grado di fornire qualche indicazione di massima sul livello di performance che ci si potrà aspettare. Quelle dichiarate sono:

  • OS: Windows 10
  • Processore: Core i5-7500 / Ryzen 5 1600
  • Memoria: 12 GB di RAM
  • Grafica: GTX 1060 / RX 580 – 6GB VRAM