Google sta lavorando allo streaming di video a 6DoF

0

Ormai conosciamo tutti i video a 360° disponibili su YouTube. Questi video possono essere guardati da PC ruotando la visuale con il mouse, su smartphone ruotandolo, e su un visore VR girando la testa. In quest’ultimo caso però non possiamo muoverci all’interno dell’ambiente mostrato nel video, perché le immagini rimangono sempre ad una distanza fissa dai nostri occhi. Google sta lavorando per abbattere anche quest’ultima barriera, riuscendo a realizzare video a 6DoF con campo visivo di 220° nei quali potremo muovere la testa fino a 70 cm. Il sistema utilizza un rig di 46 fotocamere 4K sincronizzate e fissate ad una cupola di acrilico. La risoluzione per il momento non supera i 10 PPD (pixel per grado), che è comunque paragonabile a quella dell’HTC Vive. La cosa più sorprendente è che questo video può essere trasmesso in streaming con una banda di 300 Mbps, sicuramente non alla portata di tutti ma comunque già di molti.

Questa tecnologia nasce da un algoritmo di apprendimento sempre sviluppato da Google chiamato DeepView. Con 4 immagini della stessa scena, esso riesce a ricreare una mappa di profondità e anche nuove immagini da altre prospettive. Il nuovo sistema di video a 6DoF utilizza una versione modificata di DeepView, che invece di rappresentare la scena su piani 2D utilizza dei gusci sferici. Alla fine tutti i dati vengono trasformati in una mesh che campiona da un insieme di texture per risparmiare risorse. Se volete saperne di più andate alla pagina pubblica del progetto.

I video in cui saremo noi al centro della scena saranno il futuro? Terremo sicuramente d’occhio l’evoluzione di questa promettente tecnologia.

Fonte: UploadVR